Rocca 1794: luoghi per una passione

224 anni e non sentirli. Se però a oltre due secoli di distanza le gioiellerie Rocca sono ancora un fermo punto di riferimento nel panorama orologiero italiano, ciò è dovuto alle sempre attuali regole auree su cui l’azienda poggia la sua autorevolezza, strettamente interconnesse l’una dall’altra: l’attenzione nella scelta dei marchi partner, la cura nella selezione dell’offerta e il servizio post vendita. La centralità del cliente è da sempre l’elemento cardine della strategia di Rocca; ne sia riprova il fatto che presso le Boutique del gruppo è possibile provare al polso gli orologi di proprio gusto.

Un profondo processo di rinnovamento dei punti vendita fa parte del percorso di aggiornamento della relazione con il cliente. Chi entra in una Boutique Rocca vive l’esperienza dell’acquisto inserita in un ambiente più simile a una lounge che a un negozio. A questo sono finalizzati gli importanti investimenti che Rocca sta affrontando per rinnovare passo dopo passo le sue gioiellerie, importandole a un design contemporaneo e arricchendole con dei laboratori a vista. Rocca offre in tutto il territorio nazionale un servizio di assistenza, in partnership con laboratori esterni autorizzati e con le manifatture produttrici, rilasciando una garanzia sulle revisioni effettuate e l’esito della prova di impermeabilità.
Perché l’acquisto secondo la filosofia di Rocca non è la fine, ma al contrario l’inizio di un percorso esperienziale dove il protagonista è il cliente.

Rocca 1794: luoghi per una passione
Damiani: savoir-faire da tramandare Damiani: savoir-faire da tramandare

Damiani: savoir-faire da tramandare

Fondata a Valenza nel 1924, Damiani è un’azienda italiana di gioielli conosciuta in tutto il mondo per l’eccellenza delle sue creazioni: ogni gioiello Damiani è un’opera d’arte unica, realizzata artigianalmente da esperti orafi, ed è il risultato di disegni originali, grande attenzione ai dettagli e uso di gemme di alta qualità. I segreti di questo affascinante mestiere sono stati tramandati di generazione in generazione, dal fondatore Enrico Damiani a suo figlio Damiano e successivamente ai suoi nipoti, Guido, Silvia e Giorgio, che gestiscono l’azienda oggi, interpretando il leggendario patrimonio del marchio e i suoi valori fondanti con uno sguardo rivolto al futuro.

I preziosi Damiani sono caratterizzati da un’eccellente qualità riconosciuta in tutto il mondo e distinguibile per le forme sublimi, lo splendore delle gemme, l’abilità artigianale e l’eleganza senza tempo che simili caratteristiche conferiscono a coloro che indossano questi pezzi. Ogni progetto prende vita attraverso l’encomiabile capacità artigianale e l’infinita passione dei maestri orafi, racchiudendo in sé tutto il valore artistico della migliore tradizione del monile italiano. Nel corso degli anni, Damiani ha ricevuto molti prestigiosi riconoscimenti italiani e internazionali ed è tuttora un detentore del record 18 Diamonds International Awards. Dal 1976, 18 creazioni Damiani sono state premiate per l’altissima qualità e l’artigianalità raffinata e le finiture ineguagliabili: collier, bracciali, anelli e orecchini dal design unico, frutto della passione e della tradizione dei gioielli di alta gamma di cui Damiani rappresenta una delle più alte espressioni.

Calderoni: vocazione brillante

Presenza da sempre costante nel centro storico di Milano, fornitore della Real casa Italiana e delle aristocrazie di mezza Europa, Calderoni è insieme al gruppo Damiani, di cui fa parte, interlocutore ideale per far entrare questo frammento di eternità nelle vite del pubblico. Forte infatti di quasi due secoli di esperienza, Calderoni offre oggi la massima autorevolezza e un range di servizi fatti su misura da coloro che desiderano investire in uno strumento non soggetto alle fluttuazioni dei titoli finanziari e verosimilmente destinato a impreziosirsi. Calderoni seleziona rigorosamente tutti i suoi diamanti attraverso la regole delle quattro C, ossia i parametri cruciali nella loro valutazione: Carat (peso), Clarity (purezza), Colour (colore) e Cut (taglio).I diamanti Calderoni sono poi accompagnati da descrizioni e garanzie di autenticità emesse dai laboratori gemmologici più affidabili, riconosciuti a livello internazionale, tra i quali l’autorevole GIA – Gemological Institute of America.

Calderoni mette a disposizione la CertiCard – questo il nome del blister – consente di rivelare la manomissione della custodia: le pellicole che racchiudono la gemma sono infatti riempite di inchiostri che invalidano la sigillatura al minimo tentativo di forzarle. Inoltre, lo speciale sigillo ottico CertiEye consente mediante uno smartphone e una app di determinare in tempo reale l’autenticità del packaging. Per chi identifica il suo diamante con una svolta nella propria esistenza o con un simbolo d’amore e lo acquista presso Rocca, Calderoni offre gratuitamente per ogni diamante di peso uguale o superiore a 0,30 carati il servizio di incastonatura sugli anelli di sua produzione e sconti sul prezzo della della montatura scelta.

Calderoni: vocazione brillante
Venini: storia, eccellenza, passione

Venini: storia, eccellenza, passione

Correva l’anno 1921 quando l’avvocato milanese Paolo Venini e l’antiquario veneziano Giacomo Cappellin decisero di fondare la società Cappellin, Venini & C (la futura Venini SpA). Iniziava la storia di quello che nel tempo è diventato un nome di riferimento nel mondo del vetro artistico. Nel corso della sua quasi centenaria esistenza, la vetreria ha stretto importanti collaborazioni con artisti, designer e architetti contemporanei, rinnovandosi costantemente nelle forme e nei linguaggio. Venini vanta una palette cromatica senza eguali, che insieme alle tecniche di lavorazione del vetro è parte di un patrimonio culturale tramandato di generazione in generazione. La fornace è in grado di realizzare 125 colorazioni di vetro, frutto della combinazione di una tavolozza di 12 colori ottenuti da altrettanti forni attivi contemporaneamente. Da sempre, Venini realizza oggetti dal design intramontabile che si rivalutano nel tempo; i vetri Venini vengono battuti ad aste importanti raggiungendo cifre da record.

Dal 2016 la società è controllata dalla famiglia Damiani, già a capo dell’omonimo brand internazionale di alta gioielleria, con l’obiettivo di dare maggior impulso ad una delle più autentiche eccellenze del made in Italy. “Venini ha una storia straordinaria”, afferma Giorgio Damiani, AD di Rocca1794. “Ci accomuna una visione orientata al senso del bello, attraverso cui esaltare le qualità artistiche e portare avanti i principi che hanno consentito a storie dall’eredità così grande di raccontarsi e affermarsi come le più belle espressioni dell’eccellenza italiana”.